Back to Top

Perché scegliere noi

Vogliamo che il Recupero Dati sia possibile per tutti e non solo alle grandi aziende. Il nostro team si è unito nel 1995 con questo obiettivo. La nostra missione è rendere il recupero dati alla portata di tutti, con costi dichiarati e contenuti. Per questo, negli ultimi 10 anni abbiamo investito annualmente in media il 21,7% del fatturato in ricerca e sviluppo, acquisendo tecnologie, attrezzature e parti di ricambio, automatizzando ed ottimizzando i processi. Questo ci ha permesso di diminuire il costo del recupero, anno per anno. Diminuzione che è stata trasferita integralmente al cliente. La nostra filosofia di individuazione del costo di recupero esula dall'importanza dell'azienda o dal valore dei dati. Non a caso, i nostri costi reali sono pubblicati sul sito, cosa non comune. Il costo finale che viene proposto al cliente viene calcolato considerando i tempi di lavorazione, i ricambi necessari, e le risorse utilizzate per estrarre i dati. Questo ci permette di offrire un servizio ottimamente valutato dai clienti, come testimoniano i feedback (certificati) qui di seguito.

 


Dicono di noi

Pubblica Amministrazione - MEPA

Riparafiles Srl è abilitata al Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione per il Bando Servizi, sottocategoria Servizi per l'Information & Communication Technology. Il Mercato Elettronico della PA (MEPA) è uno strumento di e-Procurement pubblico, gestito da Consip per conto del Ministero Economia e Finanze. La scheda dell'azienda è disponibile a questo link o effettuando la ricerca (P. IVA 09054361002).

I punti di forza  

  • Siamo gli unici in Italia a permettervi il recupero parziale come procedura standard.

  • Pubblichiamo il listino completo e dichiariamo in modo trasparente e REALE i costi minimi e massimi.

  • Per noi la velocità conta. Usiamo un sistema di notifica via SMS al cliente, una chat tecnica gratuita e uno status online 24/24h.

  • Il 90 % dei nostri recuperi viene quotato entro i 300€.

  • Le nostre quotazioni sono di gran lunga inferiori a quelle dei concorrenti (fonte dei dati PC Magazine).

  • La nostra diagnosi è SEMPRE gratuita. Niente costi nascosti. Nessun "riscatto" per riavere il disco.

  • Negli ultimi 10 anni abbiamo diminuito di sei volte (oltre 80%) il costo medio del recupero grazie agli investimenti in automazione ed alle scelte di politica aziendale. Contro la crisi, andare verso il cliente.

  • Pubblichiamo feedback e statistiche reali e verificabili, in un'ottica di trasparenza e lealtà verso il cliente.

  • Il nostro team è formato esclusivamente da professionisti dell'informatica con anni di esperienza alle spalle, specializzati nel recupero dati.

  • Prima di pagare avrete sempre la possibilità di verificare che abbiamo realmente recuperato i dati da Voi richiesti.

  • Vi forniamo una lista dei dati recuperati semplice da esplorare, con la stessa logica ad albero dei Vostri dati prima del problema

  • Dati garantiti al 100%: effettuiamo controlli di conformità sui dati recuperati per fornirvi dati validi e non corrotti

  • Siamo stati scelti da centinaia di privati e aziende, tra le quali molti nomi di prestigio, garanzia ulteriore della serietà e qualità del nostro servizio.

Privacy & Cookie policy

Parliamo seriamente...

Per noi la Privacy del cliente è cosa seria e sacra. Per questo qui di seguito trovate i riferimenti normativi e di legge ai quali ci atteniamo. Comunque, preferiamo riassumere in breve qui come ci comportiamo:

I supporti consegnati non escono dal nostro laboratorio, mai. Rispetto ad alcune aziende che spostano i supporti tra sedi o, peggio, inviano i supporti da recuperare ad altre aziende in giro per l'Italia, L'Europa e il Mondo, con ovvi problemi di rischio per il supporto e la privacy, Riparafiles ha nella propria sede laboratorio e camera bianca pulita per la lavorazione intera del supporto.

I dati salvati sono protetti e non accessibili. I dispositivi di memorizzazione ove vengono salvati i dati recuperati sono su una rete protetta interna del laboratorio, l'accesso è monitorato e ristretto ai soli tecnici. I tecnici non conoscono le generalità del cliente, il lavoro è identificato solo da un numero identificativo.

Al termine della lavorazione i dati vengono distrutti. Quando il cliente comunica di aver ricevuto i dati salvati o dopo 5gg in assenza di comunicazioni i dati del cliente vengono distrutti mediante sovrascrittura. Anche i supporti originali vengono distrutti se il cliente non li richiede.

Nessun Vostro dato viene aperto o diffuso. L'integrità dei files viene verificata tramite un sistema automatico. Nessun file viene aperto dai tecnici e nessun contenuto viene diffuso, per nessun motivo. Non formiamo inoltre a terzi i Vostri dati di contatto, email etc. Qui sotto trovate il link alle policy complete e un estratto delle stesse.

Informativa completa sulla Privacy e Cookie Policy


Estratto dalla Informativa sulla Privacy

Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003 (il "Codice Privacy") e dell’art. 13 del Regolamento (UE) 679/2016 (il “GDPR”), informiamo che il trattamento dei dati personali conferiti compilando la scheda di lavorazione (i "Dati Personali"), sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della tua riservatezza e dei tuoi diritti. In ossequio a quanto previsto dal Codice Privacy e dal GDPR, ti forniamo inoltre le seguenti informazioni:

1.- Il Titolare del trattamento dei Dati Personali è Riparafiles Srl, con sede legale in Roma (00159), Via del Forte Tiburtino 160.

2.- I Dati Personali spontaneamente forniti compilando la scheda verranno trattati nei limiti e secondo le modalità previsti dal Codice Privacy e dal GDPR per dare esecuzione alla diagnosi gratuita ed eventualmente all'esecuzione della lavorazione concordata.

3.- Parte dei Dati Personali (il solo indirizzo email) potranno inoltre essere utilizzati per la valutazione del grado di soddisfazione della clientela e per l’invio di futura comunicazione commerciale, sia mediante strumenti automatizzati che tradizionali.

4.- Il trattamento dei Dati Personali avverrà con mezzi sia cartacei che informatizzati. I dati di cui al punto 3. saranno resi accessibili a terzi, da noi nominati Responsabili del Trattamento, solo per quanto strettamente necessario a dare esecuzione a quanto descritto nel punto 3. L’elenco aggiornato dei Responsabili del Trattamento da noi nominati sarà reso disponibile mediante semplice richiesta al Titolare. I Dati Personali non saranno da noi trasferiti verso Paesi non appartenenti allo Spazio Economico Europeo (SEE) od organizzazioni internazionali.

5.- I Dati Personali verranno conservati per il periodo strettamente necessario a dare esecuzione alla richiesta di diagnosi e recupero dati e per i successivi obblighi di legge e fiscali.

6.- In ogni momento il cliente potrà opporsi al trattamento dei Dati Personali per la finalità di cui al punto 3. che precede senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima dell’opposizione.

7.- Il conferimento dei Dati Personali è requisito necessario per dare esecuzione alla richiesta di diagnosi e recupero dati; in assenza non potremo procedere ad alcuna lavorazione.

8.- In qualità di interessato, ai sensi del GDPR, il cliente ha diritto di chiedere di conoscere come e perché vengono trattati i propri Dati Personali; di ottenere l’accesso ai propri Dati Personali; di ottenere la correzione dei Dati sbagliati, l’integrazione dei Dati incompleti e l’aggiornamento dei Dati non più esatti. Ha anche il diritto di chiedere ed ottenere la cancellazione dei Dati, la limitazione del relativo trattamento e la fornitura dei Dati per la relativa trasmissione a se stesso o a terzi indicati. Ha inoltre il diritto di chiedere di interrompere il trattamento dei Dati se non è più d’accordo (sempre che detto trattamento non avvenga in forza di norme di legge o sia giustificato da un prevalente interesse legittimo del titolare). Alla data attuale, i diritti di cui il cliente è titolare nei nostri confronti sono dettagliatamente indicati nell’art. 7 del D. Lgs. 196/2003. Per l’esercizio dei suoi diritti il cliente può contattarci ai recapiti sopra indicati, inviandoci una raccomandata a/r, ovvero a mezzo e-mail utilizzando il seguente indirizzo: privacy@riparafiles.it. Qualora il cliente non fosse soddisfatto delle nostre risposte, potrà proporre reclamo presso l’Autorità di Controllo. L’Autorità di riferimento è Il Garante per la Protezione dei dati personali.


La nostra storia

Riparafiles Srl nasce nel 2001 come azienda votata al solo recupero dati. Ma già dagli anni '90 l'azienda, con altro nome, si occupava in ambito locale di sviluppo software, assistenza e data recovery. Al 2001 risale la scelta di dividere i campi di azione e creare un'azienda votata al solo Recupero Dati. Nata dall'incontro di professionisti provenienti dallo sviluppo software, dalla manutenzione sistemistica e dal data recovery, con esperti di fisica, magnetismo, elettronica e micromeccanica, i nostri ingegneri vantano in alcuni casi decenni di esperienza nel mondo informatico, mentre altri hanno formato la loro esperienza in aziende multinazionali dell'elettronica e dell'aerospaziale. Questo mix di professionalità composite, concordata la missione da perseguire, permette la nascita di Riparafiles.


Il mercato del recupero dati, prima della nostra comparsa, era in mano a poche aziende che, in regime di quasi monopolio, praticavano costi dell'ordine dei migliaia di Euro (in moneta odierna). La scommessa dei fondatori di Riparafiles è stata nello studio della tecnologia di lavoro, per abbassare i costi e portare il recupero dati alla portata di chiunque.

Grazie alla nuova metodologia di lavoro ed al target, identificato nei privati e piccole aziende, Riparafiles viene scelta nel 2002 da Drivesavers, azienda USA leader nel mondo per il Data Recovery, come suo partner in Italia. Questo facilita lo scambio di know-how che permette di sviluppare, nel 2003, nuove innovative tecniche di recupero dati.

Grazie al mantenimento dei costi bassi (prima della nostra nascita il costo era calcolato in migliaia di Euro), il successo tra privati e piccole aziende contagia anche le grandi aziende e le istituzioni, desiderose anch'esse di avere un servizio di recupero dati a costi non eccessivi.

Nel 2005 Riparafiles lascia la partnership con Drivesavers e fonda con DotCo in UK la Data Recovery Direct Alliance, volta a stabilire rapporti di partnership tecnologica e scambio di know-how tra aziende di nazioni diverse. L'alleanza procede con l'apertura nel 2006 delle sedi di Los Angeles (USA) e Dubai (UAE), oltre agli uffici già operanti di Roma e Londra. Nel 2007 l'apertura della sede dedicata al mercato dell'est europeo (Praga). nel 2008 l'apertura della sede per il nord Europa (Oslo). Dal 2011 in poi la congiuntura internazionale diminuisce lo slancio verso l'apertura di altre sedi e l'esportazione della metodologia vincente di lavoro, ma non impedisce il continuo rinnovo delle tecnologie e gli investimenti in Ricerca & Sviluppo.

Grazie a questi ed all'automazione dei processi di recupero, i costi vengono ancora più contenuti, andando incontro ad una clientela sempre più attenta ai capitoli di spesa. Nel contempo Riparafiles stringe accordi con aziende e professionisti di tutto il mondo per acquisire conoscenze ed attrezzature all'avanguardia.

Oggi, le innovative ed esclusive tecnologie sviluppate dal nostro laboratorio, gli ambienti di lavorazione in classe 100 (comunemente detti 'camera pulita' o 'bianca') ed oltre 10.000 parti di ricambio a magazzino ci permettono di affrontare ogni caso di recupero dati, con successi reali e dimostrabili dalle nostre statistiche on-line. Siamo orgogliosi di essere il riferimento di molte aziende, dalle piccole alle multinazionali alle istituzioni (si veda sezione Clienti) per il recupero dati. Inoltre, di essere stati citati in pubblicazioni, riviste del settore, e media nazionali, come dimostra la collaborazione con Superquark (RAI) per la realizzazione di un servizio sul recupero dati.

Le 5 regole per distinguere le aziende serie dalle... altre.

Prima di tutto, chi avete davanti? Un bel sito web, in apparenza professionale non è garanzia né indica che dietro vi sia un’azienda professionale di Recupero Dati. Anzi, vi meravigliereste nello scoprire che la maggioranza non fa capo neanche ad aziende, ma a singoli, privati o aziende non specializzate. Da almeno dieci anni abbiamo denominato queste finte aziende “Stregoni” o “Postini”,  e cercato di mettere in guardia gli utenti da loro. Ultimamente abbiamo avuto il piacere di vedere che anche altre aziende serie pongono attenzione sull’argomento, e non possiamo che ribadire alcuni semplici concetti per distinguere chi fa sul serio e chi no.

Regola : verificare che in fondo alla pagina compaiano ragione sociale e p.IVA

Verificare l’esistenza dell’azienda è abbastanza semplice. Per la legge italiana ogni sito web commerciale deve avere in ogni pagina i riferimenti fiscali della ditta. Nome, tipo di azienda, Partita IVA, iscrizione REA. Nella sezione contatti deve essere presente l’indirizzo, il telefono ed i recapiti email che vi consentano di stabilire con esattezza se siete di fronte ad un’azienda VERA o VIRTUALE. Noterete con sgomento che moltissimi siti non presentano alcun riferimento fiscale. In molti casi non troverete neanche l’indirizzo. A chi rivolgersi in caso di problemi durante o dopo un recupero? Poi, fate una semplice verifica con Google StreetView. Inserite l’indirizzo dell’azienda e vedete cosa c’è lì. Spesso avrete una sorpresa. Quella magnifica e moderna sede fotografata sul sito non esiste. L’indirizzo corrisponde ad un’altra azienda, ad un negozio senza targhe ed insegne o a un centro di spedizione pacchi. Per verificare che un’azienda esista, basta usare il servizio online delle camere di commercio all’indirizzo http://www.registroimprese.it dove potreste anche verificare il bilancio, il fatturato e le spese per il personale, non costa nulla. Altra verifica sulla ditta si può fare col numero di telefono. Alcune “aziende” propongono un numero di cellulare, sintomo chiaro che chi avete davanti non è un’azienda ma un singolo. Se è un numero verde, punto a favore.

Molte volte l’azienda non è in Italia, chi riceve il pacco è un “Postino” che inoltrerà il Vostro disco ad un centro all’estero, con ovvi rischi per la spedizione e per la privacy (vedi a fianco). Alcuni nostri clienti si sono sentiti richiedere importi in Sterline o Dollari, o metodi di pagamento poco seri come versamenti su conti esteri o ricarica di carte senza avere in cambio fatture o garanzie. Ma di questo parleremo diffusamente oltre..


Quanto è Credibile Un Sito? Ad un occhio esperto il sito parla anche di quanto sia il tempo investito nella sua creazione e popolazione. Spesso le aziende più serie hanno siti con molte informazioni che mostrano le capacità dell’azienda, i servizi offerti e ogni informazione sulla materia in un’ottica di trasparenza e lealtà verso il cliente. Spesso ad azienda non professionale corrisponde un sito composto da una pagina sola, senza approfondimenti. Ma non è solo contando le pagine che si ottiene un esito definitivo.

Regola : leggere bene i feedback, l’elenco clienti ed i commenti in rete

Va anche valutata la credibilità di ciò che è scritto sul sito stesso. Il Recupero Dati viene da noi spesso associato ad un’operazione chirurgica, in cui il rapporto di fiducia tra “paziente” e “medico” deve esistere ed essere forte. Pensiamo quindi che sia importante ottenere questa fiducia grazie ad una corretta ed onesta comunicazione. Troppo spesso la parole “gli unici, i primi, i soli, i migliori” fanno mostra di sé nella pubblicità. E’ giusto che vi siano, ma se dieci aziende asseriscono di essere le prime, qualcosa non va. Valutate l’affermazione. Se qualcuno dice di essere l’unico a fare qualcosa (es. la diagnosi gratuita) e poi la diagnosi gratuita la trovate pubblicizzata su più di un sito, quell’azienda va valutata attentamente. Come minimo non aggiorna da tempo la propria comunicazione, oppure dice falsità. Chi si loda come migliore, dovrebbe dire in base a quale parametro o fornire risultati di pubblicità comparativa. Chi fornisce percentuali di successo del 100% dovrebbe fornirne le prove. Se quindi vi è un’affermazione di unicità o di bravura, verificate che sia dimostrabile o chiedetene prova. Un metodo utilizzabile è quello cosiddetto del passaparola. Cioè verificare cosa dicono altri dell’azienda che state esaminando. Oggi è frequente trovare sui siti web spazi per i feedback, ed esistono siti specializzati per fornire orientamento ai consumatori un po’ su tutto. Verificate quindi se sul sito dell’azienda vi è una sezione relativa ai clienti o ai feedback. Se sì, leggeteli e cercate di capire se siano veritieri oppure inseriti a bella posta. Osservatene il numero, se i casi sono pubblicati senza riferimenti o invece contengono elementi di verità (nome e cognome del cliente, marca modello e seriale del disco, data del caso). Se esiste un elenco dei clienti che hanno usufruito del servizio prima di voi, verificate se sono piccole aziende sconosciute o se l’azienda che state esaminando ha operato per multinazionali, enti, grandi aziende. Queste di solito fanno una ricerca approfondita prima di affidare un caso a qualcuno e possono aiutarvi a scegliere, fanno “curriculum”. Un’ultima verifica è possibile senza sforzo. Scrivete il nome dell’azienda o il dominio web (es. riparafiles.it) in Google e scorrete i risultati. Troverete forse qualche commento sui forum, sulla stampa online o su altri siti. Potreste trovare lamentele o complimenti. Polemiche strumentali e risposte da parte delle Aziende. E' in ogni caso attenzione al cliente. Potreste anche non trovare nulla e anche questa è una risposta. Chi non ha commenti evidentemente è in affari da poco e non ha ancora una storia dietro di sé..


Mitologia Del Know-How. Know-How è un termine inglese che letteralmente significa “Sapere-Come”. Indica la padronanza della conoscenza di una branca specifica. Nel Recupero Dati da hard disk, la conoscenza del sapere-come è quasi confinante con la mitologia. E' questo un sapere, un “mestiere”, che non si apprende a scuola. Non esistono corsi universitari, master, dispense o manuali. E’ un argomento sul quale sono diffusi molti miti e molte falsità (basta vedere i video che circolano in rete o le condizioni di certi dischi che ci arrivano). Ne deriva quindi che è un mestiere che si impara sul campo studiando le varie materie che lo compongono. Informatica, fisica, elettronica, micromeccanica, un po’ di chimica. L'esperienza, i casi affrontati, la presenza da tempo sul mercato sono indici positivi. Per questo, secondo noi, per alcuni operatori alle prime armi calza bene il paragone di Apprendista Stregone.

Regola: verificate le foto o chiedete di visitare la sede e il parco ricambi.

Gran parte del lavoro di recupero si svolge in un laboratorio (in fondo alla pagina dettagli sul nostro). Ebbene, siete sicuri di sapere sempre dove sia il vostro disco? Già, perché alcune aziende sono solo “Postini”, o filiali di aziende straniere. Costoro, (che non hanno sede in Italia quindi spesso non possono neanche fatturare il lavoro) hanno un semplice ufficio che riceve il vostro disco e si occupa di rispedirlo all’estero, spesso in paesi emergenti. Volete veramente che il vostro disco faccia il giro del mondo, aggiungendo alla situazione compromessa anche il trasporto internazionale e la manipolazione chissà dove? E la Vostra privacy (vedi a fianco? Quando inviate ad un’azienda il disco assicuratevi, leggendo le condizioni contrattuali e le postille, che non via scritto che il lavoro può svolgersi in altri luoghi o presso terzi. Riparafiles, ad esempio, è solo a Roma e svolge tutto il lavoro di recupero all’interno del suo laboratorio di Roma, dichiarato espressamente.

Quando si parla di laboratorio tutti parlano di camera bianca. E già questa è una parziale inesattezza. In ambito industriale è infatti comune parlare di camera pulita, esatta traduzione del termine inglese (cleanroom). E’ questo un ambiente in cui le particelle di polvere, fumo, polline o simili vengono tenute all’esterno per evitare che contaminino i piatti del disco provocando, alla rotazione dei piatti, l’abrasione delle testine e del materiale magnetico stesso (belle foto dei piatti abrasi è viste al microscopio elettronico sono state scattate nel nostro laboratorio) . In Italia TUTTI dichiarano di avere in casa una camera bianca o pulita, nonostante il costo si misuri in decine se non centinaia di migliaia di Euro per una camera pulita di ampie dimensioni. Noi non siamo un’azienda enorme, ma negli anni abbiamo potuto permetterci l’investimento di realizzare una piccola superficie di cui mostriamo qualche immagine durante il lavoro. Chiedere, come fa qualcuno, di visitarla è come chiedere di entrare in una sala chirurgica durante un intervento. Ma si può chiedere i certificati di attribuzione della Classe (es. 100) rilasciati dal costruttore. Chi non li ha... non ha la camera!

Diffidate dalle foto di personale in tuta spaziale. Per lavorare in camera bianca basta un camice antipolvere, guanti di lattice, una cuffia per impedire a capelli e forfora di cadere nei piatti e una mascherina per le micro gocce di saliva. Diffidate delle foto in genere di dischi o di laboratori senza watermark (logo o nome in trasparenza dell’azienda) o in cui non sia palese l’appartenenza della foto al laboratorio. Spesso la stessa foto è visibile su più siti di differenti aziende nel mondo, non solo di recupero dati! Per questo le foto più significative del nostro laboratorio e del nostro lavoro hanno il nostro logo, per impedire che altri le usino come proprie.

La camera bianca non è poi tutto. Bisogna possedere strumenti hardware e software con personale specializzato, cosa che tutti dichiarano e che è difficilmente dimostrabile. Ma un piccolo trucco c’è. Il parco ricambi per un’azienda di recupero è fondamentale. Senza di esso la camera bianca / pulita, gli strumenti, il personale sono inutili. Cosa potrebbe essere sostituito senza il corretto ricambio? Il nostro parco ricambi, contenente oltre 10.000 pezzi, è  visitabile e visibile qui.sotto .


Feedback e Parco clienti. Il confronto ed i commenti dei nostri clienti sono per noi importanti. Siano essi privati, siano essi parte di grandi aziende che ci hanno onorato della loro fiducia. Qui in basso trovate l'elenco dei nostri clienti, e la visione di alcuni dei logo più importanti e famosi in Italia e nel Mondo è garanzia del  nostro modo di lavorare.

Regola: leggere attentamente i feedback e verificare i logo dei clienti


Siamo orgogliosi di offrire un servizio trasparente, professionale ed a costi concorrenziali, e ciò lo confermano le valutazioni che ci impegniamo sempre di richiedere alla nostra clientela a fronte di un servizio. E’ proprio grazie a questi preziosi riscontri che possiamo puntare a migliorare sempre più la performance nei servizi offerti. La condivisione con voi di queste valutazioni esterne permetterà a chi ancora non ci conosce di avere un reale e veritiero indice di soddisfazione espresso da chi, invece, ci ha già conosciuto. Da febbraio 2018 abbiamo sostituito alle opinioni postate sul nostro sito con un servizio di opinioni certificate, visibile qui sotto, per fornire un feedback neutrale.

 

Quanto costa? Noi pubblichiamo il listino online, Quindi sembrerebbe una domanda semplice. Eppure... è difficile avere (dagli altri) una risposta. Prima di tutto, per fare una valutazione precisa il disco va verificato in laboratorio. . Altrimenti è come chiamare un meccanico dicendo "La mia auto si è fermata. Quanto costa ripararla?" Beh, potreste aver fuso il motore o solo avere il serbatoio a secco. I costi sono diversi. Infatti noi proponiamo un listino che dice dal minimo al massimo, e dopo la diagnosi forniamo la cifra precisa.

Regola: chiedete garanzia scritta del costo massimo prima di inviare il supporto.

Provate a chiedere ai nostri concorrenti una garanzia scritta della fascia di costo minima e massima. Troppo spesso dicono... a partire da. Troppo spesso una volta giunto il disco da loro viene fuori che è un caso difficilissimo e richiede dal doppio al triplo della cifra iniziale. Spesso viene chiesto un "riscatto" per riavere il disco. Denunciate questi comportamenti. Molti clienti arrivano da noi (recuperando i dati ai costi promessi) raccontandoci queste brutte esperienze. Noi li chiamiamo Avvoltoi...

Un piccolo estratto dei nostri oltre 10.000 Clienti soddisfatti...


per elenco esteso si veda qui >>>

Nella nostra missione iniziale volevamo portare il recupero dati alle piccole aziende ed ai singoli che non potevano permettersi l'alto costo (prima della nostra comparsa). Alla lunga, la trasparenza dei costi e l'alta percentuale di successo ha permesso che molti dei nostri attuali clienti siano alcune delle maggiori e più famose aziende a livello italiano, europeo e mondiale, oltre ad enti, istituzioni ed università.


Il nostro Laboratorio

Perché il recupero dati è così difficile? Basta pensare che nei dischi  moderni la testina è separata dai piatti da 12 miliardesimi di metro. Per fare una proporzione comprensibile sono equivalenti, nel mondo reale, ad un aereo che vola ad un'altezza di 0,8 mm dal suolo. La superficie su cui la testina "vola" deve quindi essere piatta e uniforme. Grande è la difficoltà per i costruttori per realizzare superfici così perfette: si pensi che in proporzione è come appiattire un'area equivalente all'intera Europa con picchi massimi di 10cm di altezza.

Gli hard disk sono quindi oggetti molto delicati, e colpi, cadute, ma anche salti di alimentazione elettrica possono portare le testine a danneggiarsi colpendo i piatti portando al crash del disco. Questo è solo uno dei problemi. Problemi meccanici, magnetici, elettrici, software, difettosità tipiche possono complicare l'opera di recupero dei dati corrotti. Le attrezzature e gli ambienti in cui un hard disk viene lavorato devono quindi essere accuratamente preparate, così come l'esperienza di chi opera al recupero dati hard disk è parte integrante della riuscita. Per questo non lasciate mai che presunti o improvvisati tecnici (gli "Apprendisti Stregoni") facciano tentativi sui vostri supporti. C'è un'alta probabilità che l'intervento peggiori la situazione. Vedete anche la nostra sezione "Cosa NON fare". I sistemi da sottoporre al recupero dati sono spesso estremamente instabili ed è molto facile perdere quella che può essere l'unica occasione di recupero.

RiparaFiles è dotata - presso la propria sede - di un laboratorio tecnologicamente avanzato ed appositamente attrezzato. Disegnato per massimizzare le probabilità di recupero ed impedire l'ulteriore danneggiamento dei supporti. L'ambiente di lavorazione è suddiviso in Laboratorio e Camera bianca (classe 100). In entrambi gli ambienti è in funzione il controllo di temperatura, umidità e presenza ioni per assicurare le migliori condizioni di recupero ed eliminare rischi di cariche elettrostatiche che danneggiano i delicati circuiti elettronici.

Operiamo con attrezzature micromeccaniche, metodologie e software brevettati, spesso proprietari, sviluppati e costruiti per assicurare il recupero di dati, anche nei casi più difficili. Inoltre aggiorniamo costantemente il nostro magazzino (ad oggi, copriamo oltre 10.000 hard disk) per assicurarci tutte le parti di ricambio necessarie alle unità in esame. Abbiamo stabilito accordi preferenziali coi maggiori fornitori in Europa, Asia e USA per una rapida fornitura di parti non in magazzino.

Per la protezione della privacy, l'accesso al laboratorio è fisicamente ristretto al solo personale tecnico. Gli ingegneri lavorano i supporti in maniera separata e non sono a conoscenza dell'identità del cliente. Questo sistema garantisce la salvaguardia delle Tue informazioni.

La Camera Bianca in utilizzo presso RiparaFiles è di classe 100. Detta anche Camera Pulita (Clean Room) è un ambiente chiuso in cui le caratteristiche ambientali di temperatura, umidità e pulizia dell'aria sono rigidamente controllate. La classe (un numero tipo 100000 - 10000 etc.) indica quanto pulita è una camera, cioè quante particelle sono presenti. Più è basso questo numero, più la camera è pulita e quindi più adatta al recupero dati. Ad esempio, una camera classe 100000 indica che non più di 100000 particelle non larghe più di mezzo millesimo di millimetro (0,5 µm) possono essere presenti in un spazio molto piccolo (cubic foot - circa un terzo di litro).

Inoltre, usiamo un interferometro laser per verificare l'allineamento delle testine e dei piatti fra loro. In più, per assicurare il corretto svolgimento di ogni operazione, il laboratorio è purificato magneticamente ed elettrostaticamente, per impedire che campi elettrici o scariche elettrostatiche compromettano quella che spesso è l'unica possibilità di recupero dei dati del pc. Siamo infine in grado di verificare i piatti con misure laser o con Microscopio a Forza Atomica.

Sempre più importante oggi, un ampio parco ricambi (vedi foto più in alto nella pagina) garantisce la possibilità ad un'Azienda di Recupero Dati di gestire ogni caso avendo la capacità di reperire velocemente i ricambi necessari per effettuare sostituzioni di componenti guasti. Il nostro parco ricambi, posto nella nostra sede unica a Roma, conta oggi più di 10000 pezzi, ordinati ed inventariati per consentire un rapido reperimento della parte corretta. Inoltre, Riparafiles ha stretto accordi con i maggiori fornitori di pezzi di ricambio in UK e USA per sopperire velocemente ad eventuali mancanze. Tutto questo, un investimento notevole in immobilizzazione, non costa nulla al cliente, anche se sono necessari ricambi durante la diagnosi che effettuiamo sempre gratuitamente e senza impegno per il cliente.

 

.

Tecnici al lavoro nel nostro Lab

 

Scratch su piatto superiore


Lo stesso scratch visto al MFM


Ingrandimento dello scratch sopra


 

 

 


Sede e Contatti

Via del Forte Tiburtino 160 - Edificio 14C

00159 Roma - Italy

ripara@riparafiles.it


Da estero: (+39) 06 4543 2573

Fax: (+39) 06 9725 1428